Aghjugna à u vostru librettu di strada

Olivier SEGONNE

L'Anghjuledda

PIANTINE URTULANE AB FRUTTI/LEGUMI AB CUNFITTURE AB ALLEVU DI PECURE

Accolta : Da ghjugnu à aostu / luni, marcuri è vennari dopumeziornu / in piazza di u paese u sabbatu. Altru : telefunà nanzu

I tarritorii : Sartinesi Valincu Taravu

I catigurii : In ghjiru à l’arbureti è l’orti, L’addevu, a robba purcina, i casgi

I pruduzzioni agriculi : Agneddu lattaricciu è caprettu, I frutti è ligumi di Corsica

route d'Ajaccio - Grosseto
20128 Grossetto Prugna
  06 26 96 88 82
  oliviersegonne@orange.fr

À u principiu, ùn ci hè nunda chì predestinava stu tecnicu infurmaticu à l’agricultura. Ma un ghjornu, a brama di cambià u corsu di a so esistenza avvicinendu si di valori più essenziali per ellu anu indiatu à Olivier Segonne à una riurientazione prufessiunale tutale. “Simu principiati incù i frutti di i frutteti tradiziunali chì esistianu dighjà, poi, à pocu à pocu, avemu pussutu cumprà terreni è a splutazione hè cresciuta.”

Oghje, face quasgi 40 ettari, incù una pruduzzione di frutti è legumi assai varia è tutta Biulogica. “Da a piantazione à a trasfurmazione, stemu in agricultura biulogica, ancu in a scelta di u zuccheru di e nostre cunfitture. U quaternu di e carighe di u label Bio a c’impone ma, ancu senza st’affare, avariamu fattu sta scelta per dà prudutti in cunfurmità à l’idee ch’è no ci femu di un’agricultura sana è rispettosa di u so ambiente.”

Olivier ci tene à a diversità di e so culture. Quì trenta cinque variétà di pumate, culà zucchette gialle o verde, un pocu di più in bassu, fravulaghji, rubulaghji, meli, peri, fiche, prugni... Insù, sò l’albitri è i castagni...S’è u travagliu di a terra hè più difficiule in i lochi di muntagna, hè aiutatu per stu travagliu, da una trentina di pecure chì cuntribuiscenu à l’intrattenimentu naturale di i terreni. Un pocu di più insù, ricintu di castagni, l’attellu di trasfurmazione supranisce u so casale. Hè quì ch’ellu face e so cunfitture è appruntere culinarie ch’è no ritruvemu in e butteghe fine di u rughjone incù a marca L’Anghjuledda. In unipochi d’anni, a so nomina, è ancu di più quella di i so prudutti, anu francatu e fruntiere di a Pieve d’Urnanu.

‹‹ Ritornu